racconto_90anni_Danilo

Racconto collettivo delle iniziative

Il 28 giugno 1924 Danilo Dolci nasceva a Sesana, allora in provincia di Trieste, oggi territorio sloveno.

A 90 anni di distanza, una serie di iniziative in giro per l’Italia ne ricorda lo straordinario contributo alle battaglie per la pace, i diritti e la giustizia a partire da Trappeto, luogo simbolo della sua attività per il riscatto sociale e culturale delle zone più sofferenti della Sicilia.

Collaboratori storici, giovani che non hanno avuto l’opportunità di incontrarlo, persone attratte dal suo approccio nonviolento e ancora educatori che oggi ripropongono la maieutica reciproca: tutti insieme ne ricostruiscono la memoria per tenerne vivo l’impegno, diffondendo quella che, in visita al Borgo di Dio, don Luigi Ciotti ha definito una metodologia di liberazione.

Per inviare il tuo contributo, scrivi a info@danilodolci.org



Contributi da lontano

Roberto Ruffino – Segretario Generale, Intercultura
Alberto L’Abate - Università della Pace, Firenze
Alessandro Galeazzi – IV Liceo Scientifico “G. Perlasca” – Idro (BS)
Circolo Don Puglisi–Peppino Impastato – Pozzallo (RG)
Franco Però – Regista, Trieste
Mara Benadusi - F. I. L. Festival, Catania – Siracusa
Federica Miano – Istituto Tecnico Aeronautico Ferrarin, Catania
Lawrence Baldassaro – Coordinatore del Borgo negli anni 1974 – ‘76
Vincenzo Borruso – Medico, collaboratore a Cortile Cascino sin dai primi anni ‘50
Ileana Prezioso – Associazione Ritmi Africani, Torino
Giuseppe Casarrubea – Storico, Partinico
Marcello La Matina – Professore di Filosofia del linguaggio, Università di Macerata
Barbara Vaccarelli – Associazione Territori, L’Aquila

Volti e immagini dal Borgo

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci