Panormus è un progetto contro la dispersione scolastica, prevede,dunque, percorsi di formazione non-formale e innovativi che rispondano alle esigenze di bambini e giovani portatori di insuccesso scolastico, rischio di dispersione scolastica e di emarginazione sociale e intende sostenere in percorsi formativi di crescita socio-culturale  famiglie e operatori della scuola e dell’extrascuola della rete costituita. Avrà durata di 24 mesi. E coinvolgerà gli studenti dei tre ordini scolastici in percorsi formativi di tipo laboratoriale. Si vuole venire incontro a soggetti scolarizzati a rischio di dispersione scolastica e/o comportamenti da bulli  e alle loro famiglie, a soggetti disabili  e a coloro che si trovano a rischio di emarginazione: a insegnanti; Si vuole agire a livello sistemico per rinnovare orizzonti culturali e di vita. Si vuole agire nella formazione di tutte le componenti implicate  nei processi formativi di bambini e giovani,  per avviali ad una reale integrazione di intenti e competenze, allontanandosi dall’idea di una formazione a compartimenti stagni con azioni legate a concetti di assimilazione o di tolleranza ed entrare nella concezione di sinergia degli interventi; aprire una stagione di dialogo permanente, di interscambio intergenerazionale, interetnico e interculturale, quindi di integrazione effettiva.

Programma: Fondazione con il Sud; Contrasto alla dispersione scolastica

Durata del progetto: 01/05/2011 – 31/05/2013

Obiettivi

  • Sperimentare azioni di scaffolding strutturale, cognitivo e didattico all’interno di una rete territoriale quale  supporto alla crescita personale, sociale  e dialogica dei diversi attori implicati dal progetto  (bambini, giovani autoctoni, immigrati, disabili dei tre gradi della scuola Statale  del territorio palermitano, che vivono situazioni di disagio e sono a rischio di emarginazione e dispersione scolastica;  genitori, docenti e operatori di associazione).
  • Attivare spazi/tempi laboratoriali, nell’ambito dei quali  favorire lo sviluppo cognitivo e affettivo-emotivo, contribuire alla co-costruzione di identità positive, orientate al cambiamento di atteggiamenti e comportamenti socio-culturali all’insegna della legalità e della cittadinanza attiva, della differenza come valore, dello scambio multiculturale e interculturale, dello “star bene insieme”, del rispetto per l’ambiente e per la natura.
  • Favorire la promozione del singolo e dei gruppi e l’interazione/integrazione intergenerazionale, nell’ambito di contesti ampi e articolati, capaci di coinvolgere il territorio e i destinatari diretti e indiretti del progetto.

Attività

  • Attività Laboratoriali Extrascolastiche
  • Laboratori extrascolastici per disabili  e alunni disadattati
  • Attività scolastiche di Stage di alternanza scuola-lavoro
  • Attività di formazione genitori
  • Attività di formazione congiunta  degli adulti (genitori, docenti  e operatori):
  • Attività di formazione dei formatori.

Partner:

  • Centro Internazionale delle Culture Ubuntu – capofila
  • CESIE Centro Studi ed Iniziative europeo
  • Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci
  • Associazione Immagininaria
  • Libera, associazioni, nomi e numeri contro le Mafie
  • Associazione Volta la Carta
  • A.S.D Atletica Berradi 091
  • Cooperativa Palma Nana

Soggetti del settore pubblico:

  • I.P.S.S.C.T.Einaudi;
  • Scuola primaria F. Ferrara
  • Con la partecipazione della Lega navale

Contatti

CESIE: valentina.logalbo@cesie.org

Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci fausto.amico@danilodolci.org

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci