sustainIl progetto Comeius SUSTAIN www.sustain-project.eu , è giunto alla sua fase conclusiva.  I partner si sono incontrati a Palermo dal 23 al 26 Ottobre 2013 per il sesto e ultimo meeting. Durante l’incontro sono state valutate tutte le fasi del progetto e pianificate le ultime attività. Grande rilievo è stata data all’organizzazione della Biennale SUSTAIN che avrà luogo ad Istanbul dal 23 al 30 Novembre 2013.

In occasione del meeting i partner hanno visitato il Centro Internazionale per le culture Ubuntu di Palermo che ha preso attivamente parte al progetto durante la fase di sperimentazione delle attività educative a livello locale.

Il Centro Ubuntu è un’associazione nata nel 2006 nel centro storico di Palermo, in un contesto dove alto è il disagio sociale in cui vivono numerose famiglie.

La parola “Ubuntu” in lingua Bantu significa “benevolenza verso il prossimo”. “Ubuntu”  è una filosofia che ha le sue origini nell’Africa Sub-Sahariana e si focalizza sulla lealtà e sull’importanza delle scambio e del supporto reciproco tra le persone. È da questa etica condivisa che il Centro Ubuntu è nato con la volontà di dare assistenza socio-educativa ai bambini provenienti da famiglie con background migratorio o da situazioni di svantaggio sociale.

Proprio per questa sua forte valenza socio-educativa sul territorio abbiamo scelto di coinvolgere il Centro Ubuntu nel progetto SUSTAIN e di farlo conoscere ai partner.

Patrizia Pappalardo e Claudia Moriniello insieme ai volontari e ai bambini di Ubuntu hanno accolto il team di SUSTAIN nel pomeriggio di giovedì 24, presentando il Centro e raccontando la sua esperienza sul territorio. L’incontro ad Ubuntu che si è svolto tra torte fatte in casa e gli sguardi curiosi e allegri dei bimbi, è stata un occasione molto importante e arricchente per i partner di SUSTAIN poiché ha permesso loro di conoscere da vicino un organizzazione che quotidianamente mette in pratica le tematiche che stanno alla base dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci