Home Eventi - Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci Viva Festival a Macerata: nonviolenza e territorio

Viva Festival a Macerata: nonviolenza e territorio

festivalFocus su DANILO DOLCI_TEATRO REBIS

14 maggio h 19 Teatro L. Rossi  Presentazione Libro: Danilo Dolci.Una rivoluzione nonviolenta. La vita e l’opera di un uomo di pace

16 e 17 maggio Incontri di maieutica reciproca presso alcune scuole macaretesi

17 maggio h 21.15 Teatro L.Rossi_Palpitare di nessi: Incontro con A.Dolci/G.Barone/A.Fazzini e prova aperta del progetto teatrale su Danilo Dolci: IO NON SO COMINCIARE_ Teatro Rebis

14 Maggio h 19 Teatro Lauro Rossi

Presentazione del Libro di Giuseppe Barone

Danilo Dolci: una rivoluzione nonviolenta. La vita e l’opera di un uomo di pace Editore: Altreconomia, 2010

Danilo Dolci, triestino di nascita, è una figura chiave del Novecento italiano: animatore sociale e politico ma, soprattutto, tra i principali promotori della nonviolenza nel nostro Paese. Negli Anni ´50 Dolci si trasferisce in Sicilia, nelle zone di Trappeto e Partinico, promuovendo lotte nonviolente contro la mafia, la fame e il sottosviluppo. Celebre il suo “sciopero alla rovescia”, nel 1956, quando centinaia di disoccupati si organizzano per riattivare pacificamente una strada comunale abbandonata. Muore a Trappeto il 30 dicembre 1997. Il libro dà conto della grande complessità e ricchezza del lavoro di Dolci. Ne ripercorre la biografia, punteggiata da arresti, processi, digiuni, e da una vasta produzione di pensieri, scritti e di prassi di nonviolenza, quale la lotta per il pane. Oggi l’opera di Danilo Dolci è portata avanti da numerosi gruppi italiani che si ispirano al suo pensiero, tra cui il Teatro Rebis di Macerata che sta sviluppando un progetto teatrale legato all’oblio che circonda la sua figura nell’immaginario collettivo, ma soprattutto dal “Centro per lo sviluppo creativo Danilo Dolci” di Partinico – Palermo, che oggi è animato, tra gli altri, dal figlio Amico Dolci.

16 e 17 maggio

Incontri di maieutica reciproca

rivolti agli insegnanti maceratesi e condotti da Amico Dolci e Giuseppe Barone, in collaborazione con La mia scuola per la pace del Comune di Macerata.

Il Centro per lo Sviluppo Creativo “Danilo Dolci” di Palermo nasce dall’esperienza di lavoro sociale ed educativo di Danilo Dolci e dei suoi collaboratori, avviato nella Sicilia occidentale sin dal 1952. Attraverso l’autoanalisi popolare, la lotta nonviolenta, la denuncia del sistema mafioso-clientelare, le manifestazioni che hanno coinvolto migliaia di persone, si è riusciti a creare nella zona le condizioni per un reale cambiamento e sviluppo del territorio, nel rispetto della cultura locale. Ora il Centro è una associazione no-profit che coinvolge giovani e adulti ed opera principalmente nell’ambito educativo, a diversi livelli, in collaborazione con scuole, università, istituzioni, gruppi ed altre realtà sociali.

17 Maggio h 21.15 Teatro Lauro Rossi

Palpitare di nessi

Incontro con Amico Dolci Musicista e presidente del Centro per lo sviluppo creativo Danilo Dolci di Palermo, Giuseppe Baroni biografo di Danilo Dolci e Andrea Fazzini regista del Teatro Rebis.

Durante l’incontro: IO NON SO COMINCIARE

Prova aperta del progetto teatrale che Teatro Rebis sta sviluppando attorno alla figura di Danilo Dolci.

Il Teatro Rebis è una ensemble artistico nato nel 2003 a Macerata, con l’obbiettivo di intraprendere un percorso di sperimentazione linguistica nel campo del teatro contemporaneo. L’eclettica formazione della compagnia ha permesso al Teatro Rebis di sperimentare varie forme di comunicazione, dall’incursione urbana al teatro ragazzi al teatro di prosa, dal teatro d’impegno civile al teatro d’astrazione, tutte formule e definizioni riduttive per un processo che non rappresenta altro che la tensione verso una lettura personale delle tangenze tra i segni e i simboli del contemporaneo. Prenotazione obbligatoria 0733.256438 / 333.2966574

Associazione Viva| PER INFO tel. 333 2966574 | INGRESSO GRATUITO A TUTTI GLI APPUNTAMENTI