Questo progetto, co-finanziato dal Programma Gioventù in Azione, nasce per stimolare i giovani a riflettere sul significato e sul loro modo di percepire la democrazia in una “società multiculturale”. Il progetto ha ricevuto anche il supporto del Comune di Palermo, attraverso l’Assessorato alle Politiche Giovanili.

In una società come la nostra è necessario sensibilizzare chi ne fa parte a  prendere coscienza dei concetti di uguaglianza e pari opportunità, nell’ottica in cui la diversità che ci viene data dalla presenza dell’altro è stimolo per la crescita della nostra Democrazia.

Il progetto, infatti, oltre che a stimolare i giovani locali alla partecipazione alla vita democratica vuole promuovere diversi tipi di partecipazione attiva dei giovani immigrati.

In questo progetto il coinvolgimento dei referenti istituzionali vuole essere un momento di riflessione e chiarimento su come incrementare la partecipazione dei giovani in generale e dei giovani immigrati in particolare alla sfera della vita democratica; infatti alcune forme di discriminazione rientrano sotto un principio di pari dignità e opportunità riguardano in generale ogni forma di discriminazione basata sull’età, sull’etnia, sulla fede, che nega per principio a una categoria di persone quei diritti che sono garantiti a tutte le altre, soprattutto nel campo del lavoro e della giustizia.

 

 Programma: Gioventù in Azione, azione 1.3

 

Durata del progetto: 23/03/2009  – 29/03/2009

 

Obiettivi

  • Stimolare una maggiore partecipazione giovanile alla vita democratica.
  • Incrementare la partecipazione dei giovani immigrati alla vita democratica.
  • Stimolare la riflessione e la discussione su come i giovani intendano la democrazia in una società ad alta presenza di immigrati
  • Sensibilizzare i giovani sui concetti di uguaglianza e pari opportunità
  • Individuare una modalità attraverso cui le NGO e i referenti istituzionali possano contribuire nel dare spazio a giovani immigrati all’interno della nostra democrazia.

 

Attività

  • Group building
  • Laboratori maieutici
  • Lavoro in piccoli gruppi
  • Visualizzazione di film
  • Creazioni artistiche
  • Talk show con i rappresentanti istituzionali
  • Incontro con l’Assessore alle Politiche Giovanili presso il Palazzo delle Aquile
  • Creazione di loghi e slogan per coinvolgere i giovani
  • Dibattiti
  • Serata interculturale

 

 Partner

  • Coordinatore del progetto: Centro per lo sviluppo creativo Danilo Dolci (Italia)
  • Pistes Solidaires (Francia)
  • Associazione Positive Mind (Lettonia)
  • Fondazione Civic Values (Bulgaria)
  • Associazione S&G System and Generation (Turchia)

 

Dettagli del progetto: ****

 

Contatti

Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci:presidente@danilodolci.org

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci