medartSi è svolto dall’1 al 7 Luglio 2016 a Lanzarote (Spagna) un workshop di drammaterapia  nell’ambito del progetto “MedArt – Methods of Education for Disadvantaged Adults Rooted in Theatre”. Il progetto è finanziato dal programma “Erasmus+, Azione Chiave 2 – Partenariati Strategici: Educazione per gli adulti” e vede coinvolti 8 partner da altrettanti paesi: oltre al Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci, il partenariato è composto da Divadlo Bez Domova (Coordinatore – Slovacchia), Acta Community Theatre (Regno Unito), Teatr Grodzki (Polonia), Asociacion Acunagua (Spagna), Drustvo ProSoc (Slovenia), MVKBP (Ungheria), Stichting Hogeschool Rotterdam (Paesi Bassi). L’intero partenariato ha come comun denominatore una forte esperienza in campo teatrale – nel campo della dramma terapia in particolare – e l’utilizzo all’interno dei loro progetti di tecniche di educazione non formale che facciano ricorso a metodologie teatrali. Tutti i partner hanno inoltre avuto esperienze in progetti dell’Unione Europea e nella formazione e inclusione di soggetti appartenenti a fasce svantaggiate.

L’incontro a Lanzarote ha permesso di condividere le pratiche teatrali dei sette partner che lavorano con il teatro per l’inclusione sociale di homeless, migranti, persone con disagi psichici e fisici.

Una intensa settimana di metodologie, pratiche e tecniche durante la quale ogni partner ha presentato due o più metodologie per lavorare con il target group.

Le metodologie presentate verranno inserite della Guida Metodologica che il consorzio MEDART realizzerà nei prossimi mesi. Lanzarote è stato anche il momento decisivo per discutere della struttura finale della Guida Metodologica e organizzare le prossime fasi del progetto.

La Guida Metodologica verrà realizzata per dare strumenti innovativi a tutti quegli operatori che usano il teatro per favorire l’occupabilità di persone svantaggiate come senzatetto, giovani emarginati, migranti e persone con poche opportunità. Il consorzio ha deciso di inserire 28 metodologie di teatro terapia nella Guida, 4 per ogni partner con esperienze dirette nel settore.

Gli obiettivi generali di MedArt sono:

  1. Il miglioramento delle conoscenze, abilità e competenze dei professionisti e degli operatori sociali che lavorano con adulti svantaggiati quali senza tetto, migranti, disabili, usando le tecniche del teatro come strumento di inclusione sociale;
  2. Creare un manuale che raccolga le metodologie dei singoli partner nel lavoro di empowerment di adulti svantaggiati attraverso tecniche di dramma terapia che verranno testate durante l’implementazione e che diventeranno fondamentali del manuale di dramma terapia che diventerà un valido ausilio per tutti gli operatori sociali che lavorano con il teatro e adulti svantaggiati.

Il prossimo meeting sarà a Bratislava a fine Novembre 2016. In questa occasione ci sarà una conferenza internazionale per presentare il progetto e sarà possibile partecipare al festival ERROR, uno dei più importanti festival in Europa per il teatro sociale che si svolgerà dal 25 Novembre in poi.

Per info, contattare il coordinatore del progetto per il CSC, Dario Ferrante: dario.ferrante@danilodolci.org