La mobilità dei cittadini è un principio ispiratore dell’Unione Europea, come dimostrato dall’Anno europeo della mobilità dei lavoratori del 2006 e dall’Anno europeo dei cittadini proposto per il 2013. In questa prospettiva, l’interpretariato svolge un ruolo chiave per affrontare le barriere linguistiche e accedere facilmente alle informazioni. Ciò può essere ottenuto tramite l’insegnamento della lingua del paese in cui risiede il cittadino, ma finché l’individuo non abbia acquisito la fiducia e la competenza necessarie, l’accesso all’interpretariato e alla traduzione assicura l’uguaglianza di accesso ai servizi pubblici. Il progetto intende quindi trasferire un corso di formazione per interpreti innovativo e di successo, creato e messo a disposizione dal Dacorum Council for Voluntary Service (nome usato nei progetti Community Action Dacorum) nel Regno Unito.

Attività

  • Valutazione delle necessità di interpretariato in ciascun Paese coinvolto
  • Adeguamento del corso di formazione sviluppato nel Regno Unito
  • Formazione dei formatori destinati a erogare il corso
  • Creazione di un pacchetto formativo finale per l’utilizzo futuro del corso

Risultati

  • Elaborazione di cinque report di ricerca dei partner sulla situazione attuale e le opportunità per l’interpretariato e la traduzione
  • Sviluppo di programmi di formazione per ogni paese in base al modello trasferito dal Regno Unito
  • Formazione di 24 interpreti qualificati in ciascun paese partner

Partner

Istituzione finanziatrice:

Programma per l’Apprendimento Permanente – Leonardo da Vinci – Progetto Multilaterale di Trasferimento dell’Innovazione (TOI)

Durata del progetto:

01/12/2012 – 31/12/2014

Contatti

Dario Ferrante: dario.ferrante@danilodolci.org

 

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci