Realizzare un processo di selezione che sia imparziale e corretto non è soltanto un obiettivo giusto per reclutatori e datori di lavoro, ma è anche la cosa più intelligente da fare.

Un reclutamento obiettivo permette ad aziende, enti e organizzazioni di avere accesso ad un bacino diversificato e completo di talenti, senza escludere nessuno a priori.

A partire da questa idea, il partenariato di GeNeus ha finalizzato degli strumenti di selezione statisticamente testati e neutrali al genere, e delle guide per la corretta ed efficace implementazione degli stessi nelle piccole e medie imprese, pubblica amministrazione e enti di alta formazione, che saranno presto pubblicati e gratuitamente accessibili.

Il progetto si sta avvicinando alla sua fine, e i partner si sono riuniti il 9 e 10 luglio 2019 a Innsbruck (Austria) accolti da Frauen im Brennpunkt (FIB), il coordinatore. La riunione è stata caratterizzata dall’attitudine aperta e costruttiva dei partner, che ha permesso di intavolare una conversazione fruttuosa sulla finalizzazione e pubblicazione delle risorse del progetto e sull’organizzazione degli eventi conclusivi del progetto, che costituiranno una preziosa opportunità di coinvolgere degli attori locali in tutti i paesi partner e di incoraggiare l’utilizzo degli strumenti di selezione gratuiti per un processo di selezione imparziale ed efficace.

Il progetto GeNeus contribuirà alla creazione di un nuovo tipo di reclutamento, imparziale ed efficace, e una nuova generazione di reclutatori che saranno consapevoli dei rischi dell’”unconscious bias”.

Restate sintonizzati per avere più informazioni sulle risorse del progetto e sugli eventi finali in Austria, Bulgaria, Italia, Portogallo e Spagna!

GeNeus: Gender Neutral Performance and Aptitude Testings ha una durata di 24 mesi ed è finanziato del Programma Erasmus+, KA2 Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Strategic Partnerships for Vocational and Educational Training.

Il partenariato si compone di 6 organizzazioni:

Se sei interessato ai prossimi sviluppi del progetto, seguici sulla pagina Facebook, visita il sito geneus-project.eu o contatta Irene Biundo, irene.biundo@danilodolci.org.