Nel nome di Danilo Dolci il patto territoriale per il nuovo anno scolasticoNel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca è stato illustrato il nuovo Patto Territoriale dell’anno scolastico 2015/16 dedicato a Danilo Dolci, personaggio di spicco nell’ambito dell’educazione e della formazione che ha dedicato la sua vita agli “ultimi”. All’incontro, presenti numerosi docenti delle scuole cittadine, hanno partecipato l’assessore alla Pubblica Istruzione, Patrizia Panarello; Amico Dolci, figlio di Danilo; l’esperta comunale, Grazia Accetta; e la prof. Caterina Benelli. “Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento col Patto Territoriale, che tante soddisfazioni ci ha dato durante la precedente stagione scolastica – ha sottolineato l’assessore Panarello – noi amministratori siamo chiamati ad affrontare problemi quotidiani ed urgenti, ma abbiamo anche un modello di politica, che pone la nonviolenza e la pace al centro dell’uomo e della sua esistenza. Questo è uno dei temi del Patto Territoriale 2015-2016, che prevede anche tra le novità di quest’anno la politica del mare, lo sport e il patto educativo per la città. Ognuno di noi opera ed interviene per il cambiamento e può farlo attraverso una partecipazione attiva, dando risposte ai bisogni pressanti”. Trasferitosi da Trieste, sua città natale, in Sicilia, Danilo Dolci si è speso per ridare voce in particolare ai ragazzi che vivevano condizioni estreme di povertà e di emarginazione e la sua azione risulta ancora più significativa perché i contesti in cui ha scelto di operare erano caratterizzati da una forte componente mafiosa che impediva qualunque visione di sviluppo economico, sociale e culturale a chi viveva quella situazione. A conclusione della conferenza stampa, è seguito un incontro dibattito con lo stesso Amico Dolci.

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci