Fare prevenzione della radicalizzazione a scuola: perché?

Nella ricerca iniziale del progetto PRACTICE, abbiamo rilevato che la maggior parte dei consulenti e delle consulenti scolastiche sosteneva di non avere assistito a casi di estremismo violento tra studenti e studentessa. In sintesi, la radicalizzazione non veniva considerata un problema visibile e pervasiva. Questa sembra essere opinione comune del corpo studentesco di tante altre scuole.

Alla luce di questo, i processi di radicalizzazione nella scuola sono un mito o una realtà?

Negli ultimi tre anni, i partner di PRACTICE hanno lavorato per chiarire e promuovere il ruolo della scuola come laboratorio di democrazia e prevenzione per affrontare i fattori di rischio e di vulnerabilità che possono portare giovani vulnerabili verso processi di radicalizzazione violenta.

La scuola deve costruire un forte ethos democratico dove la dirigenza scolastica, il personale docente e il corpo studentesco scolastica, gli insegnanti e gli studenti possano aderire coerentemente ai valori di uguaglianza, solidarietà e comunità, rispetto della diversità e delle differenze, antidiscriminazione e comportamento inclusivo.

Fare prevenzione a partire dalla scuola: come?

PRACTICE ha affrontato questa sfida da diversi punti di vista:

  • sviluppando un programma innovativo di formazione professionale continua sulla prevenzione della radicalizzazione nelle scuole;
  • supportando l’empowerment del corpo docenti attraverso una formazione per potenziare le competenze su metodi e strumenti per affrontare la diversità in classe, e aumentare la comprensione degli insegnanti dei processi di radicalizzazione e la loro gestione nei contesti educativi;
  • aiutando studenti e studentesse a migliorare le loro capacità di pensiero critico, rafforzando la comprensione del significato di cittadinanza e dei valori comuni come libertà, tolleranza e non discriminazione.
  • promuovendo uno spazio sicuro per studenti e studentesse nei contesti scolastici in termini di garanzia del rispetto reciproco tra religioni, condizioni socio-economiche e socio-culturali diverse.

La prevenzione della radicalizzazione in pratica: i risultati del progetto

Nonostante le difficoltà affrontate a causa della pandemia COVID-19 e le relative restrizioni, PRACTICE è riuscito a coinvolgere più di 100 insegnanti di circa 35 scuole in 6 paesi dell’Unione Europea. Abbiamo inoltre coinvolto tutto il corpo studenti della scuola secondaria dove si sono svolte le attività di piloting, le dirigenze scolastiche, professionisti e professioniste dell’istruzione, educatori ed educatrici, responsabili politici e altre parti interessate a livello nazionale ed europeo.

Il risultato principale del progetto è il Programma di prevenzione della radicalizzazione, che rappresenta uno strumento innovativo per il personale docente e di supporto educativo per rafforzare le capacità di pensiero critico e la resilienza degli studenti, discutendo apertamente di questioni controverse. Insieme a questo programma di formazione, abbiamo elaborato:

  • un Manuale per insegnanti che fornisce linee guida e materiali di supporto e analisi per attrezzare il personale educativo nel compito di prevenzione;
  • una Ricerca Comparativa preliminare che analizza la situazione del settore educativo in Europa in relazione a questi temi, e le esigenze degli insegnanti per migliorare l’offerta di formazione continua a loro rivolta;
  • il documento finale di Raccomandazioni Politiche che raccoglie le lezioni apprese e i nostri suggerimenti per costruire una strategia coerente a livello europeo per rafforzare il settore educativo.

Tutte le risorse di PRACTICE sono state sviluppate in stretta collaborazione tra i partner del progetto e con il supporto di insegnanti, stakeholder ed esperti del settore. Tutti i risultati e le pubblicazioni sono disponibili in 5 lingue (inglese, italiano, danese, tedesco, greco) sul nostro sito web https://practice-school.eu/ e rimarranno a disposizione di insegnanti, educatori e stakeholder in Europa.

Ci auguriamo che le risorse di PRACTICE siano utili per sostenere gli insegnanti nel loro lavoro quotidiano, per ispirare i professionisti che lavorano nel settore dell’istruzione, per stimolare i responsabili politici e le parti interessate a comprendere i bisogni degli insegnanti e degli studenti, guidando un cambiamento sociale!

Crediamo fortemente che il pensiero critico, insieme alla pratica del valore della diversità e della democrazia, possa essere un vero e proprio scudo contro i processi di radicalizzazione.

PRACTICE è un progetto Erasmus+; KA2 Cooperation for innovation and the exchange of good practices – Strategic Partnerships for school education.

Partner

Per maggiori informazioni, contatta Antonella Alessi: antonella.alessi@danilodolci.org.