Draw your thoughts – Graphic facilitation & Storytelling to enhance creative and intercultural skills

Il progetto

Draw your thoughts – Graphic facilitation & Storytelling to enhance creative and intercultural skills

N° di progetto

Date di realizzazione

01/12/2019 - 28/02/2023

Istituzione finanziatrice

Erasmus + - Azione Chiave 2: Progetti di Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni – Capacity Building nel campo della gioventù

Categorie

Info & contatti

lisa.avarello@danilodolci.org

Social Media

Descrizione del progetto

Draw your thoughts – Graphic facilitation & Storytelling to enhance creative and intercultural skills – è un progetto cofinanziato dal programma Erasmus + (KA2 – Capacity Building nel campo della gioventù) il cui scopo è quello di accrescere le competenze professionali, sociali e personali degli youth workers (operatori socio-educativi) in modo da migliorare le potenzialità ed il ruolo dello youth work ed anche facilitare l’inclusione sociale e l’empowerment dei giovani svantaggiati.

Questo verrà raggiunto grazie all’utilizzo di metodi creativi come la facilitazione grafica e lo Storytelling in workshop locali in associazione con mobilità internazionali per lo sviluppo della consapevolezza interculturale e dell’arricchimento dell’esperienza degli youth workers e dei giovani coinvolti, così come grazie agli output finali del progetto.

La creatività e le attività non formali saranno la cornice dell’apprendimento e dell’utilizzo dei metodi dello Storytelling e della facilitazione grafica in contesti comunitari e di lavoro con i giovani, che porteranno alla realizzazione di una campagna finale di sensibilizzazione organizzata dai partecipanti coinvolti nel progetto.

Gli elementi innovativi del progetto Draw your Thoughts sono:

  • Lo Storytelling come mezzo di autoconsapevolezza e sviluppo personale e professionale supportato dalla Facilitazione Grafica che permetterà ai partecipanti di condividere immagini, idee e pensieri attraverso una comunicazione visuale;
  • L’Approccio Maieutico Reciproco, che verrà utilizzato come metodologia di base per la ricerca e l’analisi di sé e della comunità;
  • Il training basato sull’apprendimento visivo, lo storytelling e la campagna di sensibilizzazione.

Il progetto coinvolgerà un totale di 9 operatori socio-educativi di ogni paese partner, che saranno protagonisti di ogni fase: dai workshop locali alla formazione internazionale, attraverso la fase di job shadowing, saranno coinvolti come attori attivi, imparando anche una nuova serie di importanti competenze. Grazie all’approccio interculturale e agli strumenti utilizzati, i partecipanti beneficeranno di un’esperienza arricchente per la vita che darà loro una nuova serie di competenze e rafforzerà il loro ruolo di operatori giovanili, un ruolo essenziale per promuovere la partecipazione attiva e l’impegno civico dei giovani.

ATTIVITÀ

  • Desk research sulle buone pratiche sull’uso dello Storytelling come mezzo di espressione di sé e di sviluppo personale e sulla facilitazione grafica e gli strumenti visivi in ​​uso nel campo delle questioni di carattere sociale, sia nel contesto dello youth work sia in quello specifico delle organizzazioni giovanili in ciascun paese partner, arricchita da interviste a educatori esperti;
  • Creazione di “Vocabolari visivi” dove ogni Paese raccoglierà simboli e immagini facilmente riferibili a termini/concetti specifici riconosciuti a livello nazionale, da condividere e confrontare tra i diversi Paesi partner;
  • Training in cui i partecipanti avranno la possibilità di condividere i risultati della ricerca raccolti e analizzarne peculiarità e somiglianze e dove saranno formati all’uso dello Storytelling con facilitazione grafica per la creazione di un database visivo “Draw your Thoughts”. La formazione si svolgerà utilizzando l’Approccio Maieutico Reciproco e sarà l’occasione per toccare con mano gli strumenti e le metodologie sviluppati dal progetto;
  • Job shadowing: ogni organizzazione ospiterà un gruppo interculturale composto da un rappresentante per ciascuna organizzazione; i job shadowers sosterranno la creazione di una campagna di sensibilizzazione locale e si prevede che ciò migliorerà sia le competenze sviluppate sia la consapevolezza interculturale.

RISULTATI

  • OER/sviluppo del manuale “ST con GF come metodo per l’inclusione sociale e l’empowerment dei giovani”: consisterà in una descrizione del progetto e dei metodi, seguita da esperienze e risultati raccolti dal corso di formazione e dalle attività di apprendimento, oltre a contenere suggerimenti e strumenti per organizzare campagne di sensibilizzazione utilizzando lo Storytelling con Facilitazione Grafica;
  • Workshop Locali: sulla base dei contenuti del Training, ogni partner organizzerà 6 workshop incentrati da un lato sullo sviluppo personale dei partecipanti, favorito attraverso il metodo dello Storytelling e della Facilitazione grafica; dall’altro si svilupperanno attività a livello di comunità nella realizzazione della campagna di sensibilizzazione civica organizzata in sinergia con i giovani del territorio;
  • Diari visivi: blog online in cui i partecipanti documenteranno l’esperienza di apprendimento visivo dei workshop locali;
  • Saranno coinvolti 25 youth workers e 240 giovani, di cui un terzo con minori opportunità o a rischio di emarginazione. Questo numero garantirà un buon impatto a livello locale e internazionale.

PARTNER