PRIORITY – PRomotIng Open Resilient Inclusive socieTies for Youth

Il progetto PRIORITYPromoting Open Resilient Inclusive socieTies for Youth si inserisce in un contesto storico e politico in cui i processi migratori e le politiche di integrazione e inclusione sono priorità di molti paesi europei. L’Europa inoltre negli ultimi anni è stata teatro di eventi drammatici come atti di terrorismo ed estremismo violento che hanno provocato una chiusura culturale e politica preoccupante.

Il rischio di radicalizzazione così come l’adesione a gruppi di estrema destra sono fenomeni che vedono un forte coinvolgimento dei giovani, spesso vulnerabili alla diffusione di messaggi negativi e violenti. La marginalizzazione e l’appartenenza a gruppi svantaggiati aumentano questo rischio e ostacolano fortemente i processi di integrazione e inclusione sociale.  

PRIORITY ha l’obiettivo di coinvolgere reti giovanili, organizzazioni culturali e sportive, centri di apprendimento permanente e di formazione, così come enti pubblici e privati dei paesi partner (Germania, Grecia, Italia e Romania) con l’obiettivo di creare ambienti di inclusione giovanile (PRIORITY Hubs) e aumentare le capacità delle organizzazioni che lavorano con i giovani.

Il progetto vuole investire nella prevenzione di processi di radicalizzazione e agire attraverso processi di inclusione, per dare ai giovani appartenenti a gruppi svantaggiati, come i migranti e i rifugiati, la possibilità di impegnarsi, partecipare democraticamente e guidare cambiamenti positivi nelle comunità

Inoltre il progetto prevede il coinvolgimento dei giovani ad eventi e manifestazioni locali che abbiano un forte legame con l’eredità dei luoghi in cui i migranti vivono

OBIETTIVI

  • Prevenire processi di radicalizzazione e marginalizzazione dei giovani migranti e rifugiati
  • Attuare processi di inclusione e integrazione tra migranti e comunità locale, contribuendo ad un dialogo interculturale democratico e partecipativo
  • Creare spazi di inclusione giovanile che possano essere un punto di riferimento per giovani a rischio di marginalizzazione
  • Aumentare le competenze dei giovani e delle organizzazioni che lavorano con migranti attraverso workshop e scambio di buone pratiche

ATTIVITÀ E RISULTATI

  • Researcvh and Collection of best practicies
    Una Ricerca quantitativa e qualitativa sui fenomeni di marginalizzazione e radicalizzazione a livello locale ed europeo, basandosi soprattutto sulla situazione attuale dei migranti e dei rifugiati nei paesi coinvolti. La ricerca comprende inoltre una collezione di buone pratiche di contrasto alla radicalizzazione attraverso attività culturali, artistiche e sportive.
  • PRIORITY Methodology and Toolkit
    Sviluppo di una metodologia per processi di integrazione e contrasto alla radicalizzazione attraverso azioni di volontariato, attività artistiche, culturali e sportive. La metodologia comprende anche la creazione di un Toolkit delle migliori prassi raccolte durante la fase di ricerca. Il Toolkit fornirà attività pratiche di alta qualità da poter svolgere con giovani migranti e rifugiati.
  • How to PRIORITIZE
    Organizzazione di tre workshop internazionali destinati a youth workers, insegnati ed educatori sportivi al fine di potenziare le loro competenze nella prevenzione della marginalizzazione giovanile e imparare strategie di inclusione sociale. In conclusione dei tre workshop è prevista la realizzazione di un E-book che fornirà elementi su:
    • Come creare ambienti di inclusione giovanile (PRIORITY HUBS);
    • Come diventare un animatore giovanile che possa realizzare attività per giovani migranti (PRIORITY HUBS SUPER HERO);
    • Come rendere sostenibili e duraturi gli ambienti di inclusione giovale (SUSTAIN PRIORITY HUB)

     

  • PRIORITY Hubs
    Esperienza diretta all’interno degli ambienti di inclusione giovanile (Hubs) dove organizzare tre differenti attività finalizzate all’inclusione giovanile e al contrasto alla radicalizzazione:
    • workshop di inclusione
    • attività culturali o sociali connesse con gli obiettivi dell’anno europeo del patrimonio culturale.
    • Formazione PRIORITY Young Mediators Capacity Building con gruppi target di giovani locali e migranti e/o rifugiati che vogliono diventare peer educators utilizzando la metodologia del progetto e raggiungere i giovani a rischio di emarginazione.

     

  • PIATTAFORMA E-Learning
    Una piattaforma con due corsi “Come diventare un PRIORITY Super hero” (rivolto ad animatori giovanili ed educatori) e Priority Young Mediator (pensato per giovani migranti e rifugiati).

PARTNER

ISTITUZIONE FINANZIATRICE

Erasmus+ – KA3: Social inclusion through education, training and youth

DURATA DEL PROGETTO

31/01/2019 – 30/01/2022

CONTATTI

CSC: federica.lamantia@danilodolci.org