RU-MATES

Maieutic Tools for youth social Engagement in rural areas

Il progetto

RU-MATES
Maieutic Tools for youth social Engagement in rural areas

N° di progetto

Date di realizzazione

01/01/2023 – 31/12/2023

Istituzione finanziatrice

Erasmus+, KA1 – Learning Mobility of Individuals – Mobility of youth workers

Categorie

Info & contatti

marta.galvano@danilodolci.org

Social Media

    Le politiche europee raccomandano di prestare particolare attenzione allз giovani che vivono nelle zone rurali durante la progettazione di misure di inclusione sociale.

    Il corso di formazione RU-MATES intende rispondere alle esigenze della popolazione giovane e dellз operatorз giovanili che vivono nelle zone rurali poiché attualmente nei paesi dell’UE, l’accesso ai servizi di animazione socioeducativa per giovani nelle zone rurali, il sostegno delle reti locali allo sviluppo delle proprie imprese, la consapevolezza dell’importanza dell’imprenditorialità per lo sviluppo locale sostenibile e l’accesso alle informazioni per avviare il proprio percorso imprenditoriale, sono molto limitate.

    Il corso di formazione RU-MATES mira ad aumentare le competenze professionali e personali dellз animatorз giovanili e dellз responsabili di progetti nel campo della pianificazione sociale e del reinserimento di giovani nelle aree rurali.

    L’obiettivo principale è fornire loro metodi e strumenti che consentano la creazione di progetti sociali nelle zone rurali al fine di coinvolgere nuovamente la popolazione giovane disoccupata e bisognosa di riqualificazione e promuovere un’effettiva partecipazione e inclusione sociale dei e delle giovani che vivono in condizioni di svantaggio educativo (NEETS e ESLs).

    Attività

    RU-MATES è un corso di formazione di 8 giorni che si svolgerà a Palermo e coinvolgerà 36 operatori ed operatrici giovanili provenienti da Italia, Romania, Bulgaria, Islanda, Polonia, Macedonia, Slovacchia e Portogallo. Tutte le attività intendono migliorare le competenze degli operatori e delle operatrici giovanili attraverso l’utilizzo di metodologie non-formali come l’Approccio Maieutico Reciproco, la Gestione delle emozioni e l’utilizzo di strumenti digitali. Gli operatori e le operatrici giovanili sperimenteranno strumenti pratici, metodi e strategie da utilizzare direttamente con chi vive nelle aree rurali, come ad esempio strumenti di auto-promozione nel mercato del lavoro, nella progettazione sociale, nella conduzione di campagne di sensibilizzazione, che arricchiranno competenze ed efficacia nel loro lavoro quotidiano.

    Risultati

    • Aumentato livello delle competenze professionali e personali dellз animatorз giovanili nella pianificazione sociale e nel reinserimento di giovani nelle zone rurali.
    • Miglioramento delle capacità e delle competenze dellз animatorз giovanili per raggiungere le aree rurali e per la creazione di una comunità più coesa.
    • Acquisite nuove competenze e metodologie, come l’Approccio Maieutico Reciproco, la Gestione delle Emozioni e la Pianificazione Sociale, per comprendere e affrontare i bisogni reali della popolazione giovane che vive in condizioni di svantaggio geografico e/o educativo.
    • Aumentate competenze comunicative e digitali dellз animatorз giovanili per interagire con lз giovani geograficamente svantaggiatз e gruppi emarginati e incoraggiare la loro partecipazione attiva nelle zone rurali.
    • Migliorata qualità del lavoro giovanile, rafforzando la cooperazione tra organizzazioni nel settore della gioventù e la sensibilizzazione nei confronti delle opportunità di finanziamento dell’Unione Europea.
    • Condivisione di buone prassi, opportunità Erasmus+ tra realtà nazionali ed internazionali e creazione di una rete tra organizzazioni ed operatori e operatrici europeз.

    Partner