STAND – SupporTing continued Access to educatioN enhancing schools’ Digital readiness

Il progetto

STAND – SupporTing continued Access to educatioN enhancing schools’ Digital readiness

N° di progetto

Date di realizzazione

01/01.2022 –31.12.2023

Istituzione finanziatrice

Erasmus+ - KA2: Cooperation Partnerships in the field of school education

Categorie

Info & contatti

vidjaya.thelen@danilodolci.org
http://www.standproject.eu/

Social Media

Descrizione del progetto

A causa della pandemia, circa 7 milioni di studenti hanno lasciato la scuola (Banca Mondiale). Tale fenomeno ha determinato un’interruzione che potrebbe avere delle serie ripercussioni sul futuro dell’apprendimento, se le conseguenze della pandemia non saranno mitigate dall’adozione di nuove strategie volte a garantire la continuità educativa. Inoltre, docenti e personale scolastico non dispongono di competenze informatiche adeguate, né possiedono l’esperienza necessaria per creare materiale didattico e lezioni digitali o destreggiarsi sulle piattaforme di e-learning. Il 18% di loro afferma di aver bisogno di acquisire ulteriori competenze informatiche (The Impact of COVID-19 on education, OCSE, 2020).

Per rispondere a tali sfide il progetto STAND mira a fornire a docenti e personale scolastico, nonché a studenti e alle loro famiglie, le competenze, gli strumenti e il supporto necessario per favorire la transizione digitale dei sistemi scolastici europei, affinché possano affrontare le criticità causate dalla pandemia.

Il progetto STAND formerà insegnanti e personale scolastico degli istituti primari e secondari di primo grado, attraverso l’istituzione di opportunità formative mirate volte all’acquisizione di competenze digitali per una migliore gestione dell’apprendimento a distanza. Inoltre, risponde alle esigenze della popolazione studentesca di età compresa fra i 6 e i 12 anni affinché i minori abbiano pari opportunità di accesso all’istruzione (online) e siano protetti dal rischio di esclusione sociale e da quelli presenti nel mondo digitale. Infine, il progetto si rivolge anche alle famiglie in modo da soddisfare le loro esigenze in termini di competenze e strumenti digitali allo scopo di aiutare i minori nello svolgimento dei compiti a casa e nella didattica a distanza.

Attività

  • Sviluppo di un MOOC sulle competenze informatiche volto a promuovere l’alfabetizzazione digitale del corpo docente.
  • Svolgimento di un corso di formazione rivolto alle organizzazioni partner sui contenuti del MOOC
  • Attivazione del MOOC rivolto a insegnanti e personale scolastico di ciascun paese partner, caratterizzato dallo svolgimento di attività di apprendimento individuale, webinar e sessioni in presenza.
  • Incontri con il corpo docente tesi a sviluppare delle line guida metodologiche
  • *Istituzione di una serie di laboratori rivolti al corpo docente sulla metodologia integrata e sugli aspetti emotivi dell’insegnamento e dell’apprendimento
  • Attività di sensibilizzazione sui rischi relativi all’uso di strumenti digitali rivolti al personale scolastico, alla popolazione studentesca e ai genitori
  • Attività di supporto fra pari fra i soggetti interessati che operano all’interno delle scuole attraverso la creazione di una community virtuale destinata al tutoraggio fra pari.
  • Sportello di ascolto per il corpo docente, il personale scolastico e i genitori.

Risultati

  • Un MOOC sulle TIC e sull’alfabetizzazione digitale rivolto a docenti e personale scolastico, testato insieme a 30 insegnanti provenienti da 10 scuole.
  • Stesura di Linee guida metodologiche – Strategie e principi di un’alfabetizzazione digitale efficace, co-progettate da 6 insegnanti per paese partner e rivolte a 15 insegnanti nel corso di 3 laboratori in ogni Paese.
  • Un manuale dal titolo “Tutela dei dati personali e sicurezza nell’apprendimento a distanza” che sarà promosso a un pubblico di 120 studenti, 20 insegnanti e 40 genitori.
  • La piattaforma di STAND con forum internazionali e nazionali, sportelli d’ascolto con chat interattive, cataloghi.
  • Diffusione di nuove conoscenze, competenze e strategie in materia di TIC e alfabetizzazione digitale fra insegnanti e personale amministrativo degli istituti primari e secondari di primo grado dell’UE.
  • Maggiore consapevolezza fra insegnanti, personale scolastico e famiglie dei minori su questioni relative all’identità digitale, la protezione dei dati personali e la cyber-sicurezza.
  • Istituzione di reti informali e tutoraggio fra pari con la partecipazione di genitori, insegnanti, personale scolastico e studenti.
  • Promozione del coordinamento, della collaborazione e del networking fra istituti scolastici, aziende tecnologiche, figure esperte nel settore della didattica e dell’informatica all’interno dell’Unione europea.
  • 4 multiplier event in grado di raggiungere un pubblico di 90 persone.

Partner