13. Piantare uomini. Castelvecchi, Roma, 2014Titolo: Piantare uomini. Danilo Dolci sul filo della memoria, di Giuseppe Casarrubea

Edizione: Castelvecchi, Roma, 2014

Questo libro segue il percorso biografico di Dolci, dall’infanzia al confine tra Italia e Slovenia, alla difficile educazione etica e politica durante il regime fascista, fino agli anni siciliani, in cui si consolidano le forme di lotta nonviolenta e l’impegno in campo civile ed educativo. Basandosi sull’intensa frequentazione personale di Dolci, Casarrubea ne racconta i tratti umani e personali, legandoli alla complessa situazione politica e sociale sviluppatasi in Italia e soprattutto in Sicilia a partire dagli anni Sessanta. Il testo è arricchito da una serie di documenti storici e letterari, alcuni pubblicati qui per la prima volta.

Spiega l’autore: «Questo è il mio secondo libro su Danilo Dolci. Il primo fu stampato quando abitavo a Verbania Pallanza, nei primi anni Settanta. Nel mezzo ci sono quarant’anni esatti. Un tempo lungo che spiega da solo la difficoltà di osare un avvicinamento alla lettura e alla comprensione di una figura alla quale i siciliani non erano abituati, ma che è stata la prima ad anticipare i tempi, come un vero e grande profeta del secolo appena passato».

 

Questo libro è disponibile presso i locali del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci di via Roma 94 a Palermo.

Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci