Sono i Sansoni i nuovi testimonial della campagna di crowdfunding in favore di Booq “bibliofficina di quartiere”, che ha (ri)aperto i battenti domenica 27 settembre nel quartiere della Kalsa a Palermo.

I simpatici e dissacranti youtubers palermitani, forti dei loro 272.000 followers, che si aggiungono agli oltre 295.000 di Instagram e a più di un milione di seguaci su Facebook, non mancheranno di creare notorietà ed engagement attorno a un progetto ambizioso, nato per offrire alle famiglie uno spazio pubblico e gratuito di socialità e cultura, per contrastare la povertà educativa ed educare alla lettura, con spazi e servizi specificamente dedicati ai bambini.

Lo scopo della campagna di comunicazione integrata con una forte vocazione social, che vede i Sansoni come protagonisti, è di raccogliere fondi per arricchire le funzionalità di un luogo fantastico, aperto a tutta la città e ricco di fermenti culturali: una biblioteca fatta di libri e non solo, dove è possibile anche prendere in prestito oggetti e attrezzi della rete ZERO-attrezzi condivisi.

I contributi ricevuti serviranno per completare il progetto di riqualificazione del sito di valore storico, installare riscaldamenti, costruire nuovi e morbidi arredi progettati per i più piccoli, affinché l’ambiente che li circonda possa risultare più confortevole e accogliente possibile.

Per avere maggiori informazioni, e per aderire al progetto con un libero contributo, è sufficiente andare alla pagina https://www.produzionidalbasso.com/project/sostieni-booq/

La bibliofficina Booq è rinata in una porzione dell’antico convento delle Carmelitane Scalze di piazza Kalsa – “Istituto delle Artigianelle” – grazie al progetto “Dappertutto. Territori e comunità per inventare il futuro”, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, di cui è capofila il Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci, in partenariato con le associazioni Addiopizzo, Booq, Clac, Handala, Per Esempio Onlus, Send, Ubuntu Centro Internazionale delle Culture, e con la partecipazione del Comune di Palermo e dell’Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Per informazioni:
Maurilio Caracci – mauriliocaracci@gmail.com, tel. 389.4378994
Giovanna Messina (progetto Dappertutto) – giovanna.messina@danilodolci.org, tel. 328.3650880
Giuliana Zaffuto (booq) – giuliana@booqpa.org, tel. 339.2133098


DAPPERTUTTO. Territori e Comunità per inventare il futuro è un progetto finanziato da Con i Bambini Impresa Sociale attraverso il Fondo per il contrasto della povertà educativa dei bambini – Bando Prima Infanzia 0-6 e realizzato sul territorio del quartiere Tribunali/Kalsa della I Circoscrizione della città di Palermo da una rete che vede come capofila il Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci  e partner l’Istituto Comprensivo Statale “Amari Roncalli Ferrara”,  l’Area della Scuola e Realtà dell’Infanzia del  Comune di Palermo, il Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo, le Associazioni Comitato ADDIOPIZZO,  booqCLAC,  Centro Internazionale delle Culture UBUNTUHandalaPer EsempioSEND.

Per ulteriori informazioni su DAPPERTUTTO:

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

www.conibambini.org