25DAPPERTUTTO. Territori e Comunità per inventare il futuro. Si parte!“Crescere bene e crescere insieme”! Questa frase sintetizza l’intento principale a cui risponde il progetto DAPPERTUTTO. Territori e Comunità per inventare il futuroavviato il 15 maggio 2018, grazie al contributo riconosciuto da CON I BAMBINI Impresa Sociale.

Il progetto è finanziato nell’ambito del Bando Prima Infanzia 0-6, rivolto a interventi esemplari per combattere l’emergenza della povertà educativa dei bambini di età compresa tra 0 e 6 anni e si realizzerà nell’unità di Primo Livello Tribunali/Kalsa della I Circoscrizione della città di Palermo.

DAPPERTUTTO è stato ideato da una rete di partner privati e pubblici, coordinata dal Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci a partire da esperienze già esistenti in cui diversi partner sono direttamente coinvolti. L’Istituto Comprensivo “Amari-Roncalli-Ferrara” è partner del progetto insieme all’Area della Scuola e Realtà dell’Infanzia del Comune di Palermo, al Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Palermo e ad altre sette organizzazioni del terzo settore, che da anni sono presenti e attive sul territorio: Comitato Addiopizzo, Associazione Culturale CLACbooq, Centro Internazionale delle Culture UbuntuHandalaPer EsempioSEND.

DAPPERTUTTO parte dall’idea che tutto il territorio, con le sue strutturali e inevitabili contraddizioni economiche, sociali e culturali può divenire luogo educativo, quando la comunità che lo abita agisce in modo responsabile e coeso e partecipa attivamente alla formazione e alla crescita dei più piccoli.

A tal fine il progetto promuove una nuova cultura dell’infanzia e punta a consolidare il senso di corresponsabilità educativa all’interno della comunità, a connettere gli spazi educativi e culturali e a creare le basi per la creazione di un sistema di welfare comunitario diffuso e permanente.

I prossimi tre anni saranno animati da diverse attività dirette a bambini, genitori, insegnanti ed educatori dando loro la possibilità di sperimentare, di scoprire, di confrontarsi, di interagire e di creare insieme. Per crescere bene e insieme.

Il 22 maggio scorso ci siamo riuniti per il primo incontro di avvio del progetto. I prossimi mesi saranno dedicati alla promozione sul territorio del progetto e alla programmazione di tutte le attività previste.

Attraverso tutte le azioni del progetto si punterà ad alimentare l’assunzione di responsabilità della comunità nel prendersi cura della crescita dei bambini:

  • l’educativa territoriale e gli eventi di quartiere coinvolgeranno diverse agenzie educative nella creazione di pratiche diffuse di cittadinanza attiva, genitorialità consapevole e partecipazione; si lavorerà all’attivazione della bibliofficina booq, pensata come spazio per la comunità, una biblioteca in cui vivere insieme l’esperienza dell’educazione dei bambini, co-progettare soluzioni a problemi comuni, condividere giochi, libri e servizi;
  • si costituirà un gruppo di ricerca sul curricolo 0-6 con il coinvolgimento attivo di genitori, insegnanti ed educatori della città;
  • verrà attivato uno sportello di ascolto e diverse azioni a sostegno della genitorialità, strumenti di una comunità che non lascia soli i più fragili e mette in comune le proprie competenze.

A queste si aggiungono una mappatura di comunità, i laboratori mattutini e pomeridiani nelle scuole, il museo itinerante e i laboratori narrativi per restituire agli abitanti del quartiere un’immagine della propria identità collettiva e infine il crowdfunding civico per la creazione di un “fondo di solidarietà”. Per rafforzare e sostenere nel tempo il coinvolgimento della comunità è prevista l’attivazione di un Comitato educativo di quartiere che vedrà attivamente coinvolte associazioni, cittadini, insegnanti e genitori nei percorsi di rigenerazione attivati sul territorio.

Queste sono solo le prime anticipazioni, tenetevi informati attraverso la pagina facebook e la piattaforma percorsiconibambini.it per qualsiasi informazione utile scrivete a iniziative@danilodolci.org.

Tags:
Sito ufficiale del Centro Sviluppo Creativo Danilo Dolci